Se dovrai attraversare il deserto, non temere, Io sarò con te.

Se dovrai camminare nel fuoco, la sua fiamma non ti brucerà.

Seguirai la mia luce nella notte, sentirai la mia forza nel cammino,

io sono il tuo Dio, Signore.

Sono io che ti ho fatto e plasmato, ti ho chiamato per nome.

Io da sempre ti ho conosciuto e ti ho dato il mio amore.

Perché tu sei prezioso ai miei occhi, vali più del più grande dei tesori,

Io sarò con te dovunque andrai.

Non pensare alle cose di ieri, cose nuove fioriscono già,

aprirò nel deserto dei sentieri. Darò acqua nell’aridità,

perché tu sei prezioso ai miei occhi.

Io ti sarò accanto, sarò con te,

per tutto il tuo viaggio starò con te.

 

   

Venerdì Santo

Il Venerdì Santo la Chiesa fa memoria della Passione morte e Resurrezione di Gesù. Ma vediamo cosa accadde, nel dettaglio.

L'arresto di Gesù

[47]Mentre parlava ancora, ecco arrivare Giuda, uno dei Dodici, e con lui una gran folla con spade e bastoni, mandata dai sommi sacerdoti e dagli anziani del popolo. [48]Il traditore aveva dato loro questo segnale dicendo: «Quello che bacerò, è lui; arrestatelo!». [49]E subito si avvicinò a Gesù e disse: «Salve, Rabbì!». E lo baciò. [50]E Gesù gli disse: «Amico, per questo sei qui!». Allora si fecero avanti e misero le mani addosso a Gesù e lo arrestarono. [51]Ed ecco, uno di quelli che erano con Gesù, messa mano alla spada, la estrasse e colpì il servo del sommo sacerdote staccandogli un orecchio.

[52]Allora Gesù gli disse: «Rimetti la spada nel fodero, perché tutti quelli che mettono mano alla spada periranno di spada. [53]Pensi forse che io non possa pregare il Padre mio, che mi darebbe subito più di dodici legioni di angeli? [54]Ma come allora si adempirebbero le Scritture, secondo le quali così deve avvenire?». [55]In quello stesso momento Gesù disse alla folla: «Siete usciti come contro un brigante, con spade e bastoni, per catturarmi. Ogni giorno stavo seduto nel tempio ad insegnare, e non mi avete arrestato. [56]Ma tutto questo è avvenuto perché si adempissero le Scritture dei profeti». Allora tutti i discepoli, abbandonatolo, fuggirono.
 

"Giuda con un bacio mi tradisci?" 
Il personaggio chiave di questa prima parte della Passione di Gesù, è Giuda Iscariota, il traditore. Un apostolo che si allontana dal maestro per consegnarlo alle guardie. Non meravigliamoci troppo del comportamento di Giuda, non puntiamo il dito contro di lui senza prima aver fatto il nostro esame di coscienza. Perchè anche noi tradiamo Gesù. E il nostro tradimento come quello dell'apostolo, rattrista il Maestro, i suoi occhi ci scrutano sin dentro l'anima.
Giuda ha sofferto molto, e il suo ultimo gesto è stato quello di togliersi la vita. Ha aggiunto superbia a superbia fino a creare una montagna. Egli non ha compreso che Gesù l'avrebbe perdonato, nonostante tutto avrebbe preso la sua mano l'avrebbe guardato negli occhi e avrebbe concesso il suo perdono.
Ma Giuda non si è fidato della Misericordia di Dio e avvolto dalla disperzione ha preferito togliersi la vita.


Non imitiamo mai Giuda. Perchè nonostante i nostri tradimenti, Gesù ci ama e ci perdona se pentiti ci inginocchiamo ai suoi piedi. Perchè la sua misericordia non ha limiti.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...