Se dovrai attraversare il deserto, non temere, Io sarò con te.

Se dovrai camminare nel fuoco, la sua fiamma non ti brucerà.

Seguirai la mia luce nella notte, sentirai la mia forza nel cammino,

io sono il tuo Dio, Signore.

Sono io che ti ho fatto e plasmato, ti ho chiamato per nome.

Io da sempre ti ho conosciuto e ti ho dato il mio amore.

Perché tu sei prezioso ai miei occhi, vali più del più grande dei tesori,

Io sarò con te dovunque andrai.

Non pensare alle cose di ieri, cose nuove fioriscono già,

aprirò nel deserto dei sentieri. Darò acqua nell’aridità,

perché tu sei prezioso ai miei occhi.

Io ti sarò accanto, sarò con te,

per tutto il tuo viaggio starò con te.

 

   

I dieci comandamenti




«Maestro, che cosa devo fare di buono per ottenere la vita eterna?» (mt 19,16)

Al giovane che gli rivolgeva questa domanda Gesù rispose:”Se vuoi entrare nella vita, osserva i comandamenti”. Ed egli chiese: «Quali?». Gesù disse: «Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non testimoniare il falso, onora il padre e la madre, ama il prossimo tuo come te stesso». Il giovane gli disse: «Ho sempre osservato tutte queste cose; che mi manca ancora?». Gli disse Gesù: «Se vuoi essere perfetto, và, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nel cielo; poi vieni e seguimi». Udito questo, il giovane se ne andò triste; poiché aveva molte ricchezze.
Cosa sono i comandi che Gesù ricorda al giovane? Essi non sono altro che i dieci comandamenti, cioè la Legge donata da Dio al popolo d’Israele nel contesto dell’Alleanza mediante Mosè. Sono i comandamenti dell’Amore di Dio (i primi tre) e dell’amore del prossimo (gli altri sette).
Essi sono il cammino da seguire per vivere la nostra vita liberi dalla schiavitù del peccato.
Il Signore Iddio ci chiama ad osservare la sua Parola, perché ci vuol fare santi e renderci felici per sempre: “Osservate le mie leggi e mettetele in pratica. Io sono il Signore che vi vuole fare santi” (Libro del Levitico 20,8); “Io sono il Signore tuo Dio che ti insegno per il tuo bene, che ti guido per la strada su cui devi andare” (Libro del profeta Isaia 48,17); “Camminate sempre sulla strada che vi prescriverò, perché siate felici” (Libro del profeta Geremia 7,23).
Il cristiano è chiamato ad osservare i Comandamenti, perchè è in questo modo che esprime la propria appartenenza a Dio e risponde con gratitudine alla sua iniziativa d’amore. Il cristiano è chiamato ad osservare tutti i comandamenti, perchè essi costituiscono un insieme organico e indissociabile, perchè ogni comandamento rimanda agli altri e a tutto il Decalogo. Perciò trasgredire un comandamento è infrangere l’intera Legge.
Non è facile seguire queste dieci regole, ma insieme a Gesù, possiamo farcela, con il dono del suo Spirito e della sua grazia.
Di seguito alcune riflessioni utili sui comandamenti.

I dieci comandamenti
Libro dell’Esodo 20,2-17


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...